Alluminio

L’alluminio è un metallo tra i più utilizzati grazie alle sue proprietà, richiede però particolari attenzioni.

PREPARAZIONE SUPERFICIALE

L'alluminio deve giungere ai passaggi conclusivi nelle migliori condizioni possibili, esente da impurità, ossidi, sali o residui dei pre-trattamenti.

Il pre-trattamento dipende molto dalla tipologia di alluminio che si va a trattare, può essere una lega da estrusione, relativamente pura, oppure da fusione, di diversa natura e composizione, in cui possono essere presenti diversi metalli (rame, silicio, magnesio, zinco, etc.), che impartiscono particolari proprietà alla lega  in percentuali note.

L'esistenza di due classi di alluminio, composte a loro volta da leghe diverse, richiede cicli di trattamento adatti ad ognuna di loro.

ATTIVAZIONE SUPERFICIALE

La mordenzatura permette di rimuovere lo strato di ossido che si forma spontaneamente a contatto con l'aria sull'alluminio. Lo strato di ossido deve essere rimosso per permettere alla conversione chimica o passivazione di formarsi sulla superficie, per migliorare la resistenza alla corrosione o l'ancoraggio della vernice. Esistono mordenzanti a base alcalina o a base acida a seconda del processo e dell'impianto a disposizione.

ALBATROS

Il processo ALBATROS è una conversione chimica che permette, a diverse concentrazioni, di essere utilizzato sia come protezione che come primer per verniciatura. Il tempo di trattamento è variabile a seconda della temperatura e della concentrazione. Esiste in due versioni con e senza cromo per l'applicazione come primer e può essere utilizzato subito dopo l'ossidazione anodica per incrementare la resistenza alla corrosione. Applicazione sia ad immersione che a spruzzo